News su tutti i nostri libri ed autori

  • 07 giugno 2018

    Un fiore con le palle - parte prima

    Il nome orchidea deriva dal greco "orchis" che, letteralmente, significa "testicolo". Alcune piante hanno, infatti, radici formate da due tuberi tondeggianti vagamente allusivi. Ma noi ci passiamo sopra. Vediamo piuttosto l'origine di questa pianta tanto curiosa quanto seducente. Orchis è un figliolo decisamente fortunato. Eredita dalla madre, bellissima ninfa...
  • 04 giugno 2018

    Ho perso tutto ma ho ritrovato me

    .... uno su mille ce la fa! Così recita una famosa canzone di Gianni Morandi. Proprio il numero mille mi fa tornare in mente un’interessante storia ebraica dal titolo “Le mille porte”, appunto.   "Un re fece costruire un magnifico palazzo, composto da innumerevoli stanze, nel quale non si poteva entrare se non da una porticina minuscola. Le persone che volevano...
  • 31 maggio 2018

    Fritto, candito o inzuppato nel miele?

    Questa simpatica leguminosa è giunta a noi dalla lontana Virginia all'inizio del 1600 grazie al botanico Jean Robin. I suoi fiori, delicati e dolcemente profumati, irrompono prepotentemente sulla scena a primavera iniziata per salutarci prima che il sole di maggio cominci veramente a bruciare. La grande capacità di riprodursi, nonché la resistenza ostinata alle avversit...
  • 29 maggio 2018

    Pappo delle mie brame

    Pappo delle mie brame, dimmi se è vero oppure quale destino mi dovrò aspettare! Semplice: basta soffiare sui piumini. Se volano via tutti insieme l'affermazione fatta è vera, oppure il desiderio espresso si avvererà. In caso contrario .... provare con un altro pappo. Sono divinatori, certo, mica infallibili!   Evviva! Mirco
  • 28 maggio 2018

    Basta un attimo per dirsi addio

    Kitza, la madre di tutte le stelle, era intenta a preparare tanti bei vestitini per le sue giovani figlie. Vestiti candidi e dolcemente profumati. A un tratto alcune stelline cominciarono a lamentarsi perché i loro vestiti non erano abbastanza belli. Li volevano più colorati e più appariscenti. La madre le pregò di non fare troppo rumore, ma le sciocchine non vollero...
  • 21 maggio 2018

    Grazie Linneo

    "Stimato collega, apprendo ora della tua scelta di attribuire a questa meravigliosa pianta scoperta nel Madagascar il mio nome. Non so se merito questo vanto ma accolgo il tuo dono con infinito piacere. Scusa la calligrafia incerta ma mi trema la mano come un bambino. Tuo Traugott Gerber." Evviva! Mirco

Eventi conclusi